venerdì 9 maggio 2008

Finalmente …

… qualcuno ha provveduto a sistemarlo! Era ora!
Chi è riuscita nell’arduo compito è stata la Moratti, sindaco di Milano, che ha ritenuto il personaggio Sgarbi non consono al ruolo di Assessore alla Cultura del comune.
Finalmente qualcuno che, a livello istituzionale, tenta di frenare uno dei “fondatori” della “TV urlata”, chiamata anche “TV spazzatura”.
Si spera solo che, allontanato da un ben determinato posto pubblico, allo stesso non vengano spalancate altre porte (programmi televisivi) da dove questo individuo volgare, pieno di sé stesso, egocentrico, finto ed essenzialmente solo un parolaio, possa continuare a vomitare sul pubblico che, in gran parte ignorante e succube, recepisce senza ribellarsi.
Quello che segue è il testo del comunicato con il quale il sindaco Moratti comunica la sua scelta ben determinata: «Rilevato che l'assessore Vittorio Sgarbi ha assunto in varie occasioni, anche pubbliche, un atteggiamento non consono ai doveri di pubblico amministratore e considerato inoltre che lo stesso assessore ha tenuto comportamenti contrari alla lealtà nei confronti del sindaco e della giunta incidendo negativamente sull'operato ed immagine di tali organi e creando un clima di tensione interno alla maggioranza politica; ritenuto che per i sopra esposti motivi è venuta meno la fiducia del sindaco nei confronti di Vittorio Sgarbi il sindaco dispone la revoca della nomina di Vittorio Sgarbi quale componente della giunta comunale e della connessa delega alla firma degli atti di competenza del Sindaco per le attività in materia di Cultura». (da Corriere.it di ieri 8 maggio)

Onore, quindi, alla Moratti, anche se, per molte altre cose, non condivido la sua posizione politica.

7 commenti:

Raimondo ha detto...

Secondo me è stata la scusa per farlo sottosegretario del governo....
Quel tipo è odioso anche quando non parla (cosa difficile che accada)
Sarebbe ora di liberarsi di questi cialtroni alla Sgarbi
Ciao Sergio Buona Domenica

Toni ha detto...

Sgarbi ha un cognome che è un programma! ! ! Non ho mai visto un presuntuoso come quello. Non vorrei che avesse ragione Raimondo e che ci sia la possibilità che qualcuno voglia sfruttare la sua inciviltà e maleducazione, solo per mandarlo a "far casino" in quei programmi, nei quali si fa solo demagogia urlata.

Sergio ha detto...

Sottosegretario?!?!?!
Per carità! Raggiungerebbero il fondo.
Ma non si sa mai; tutto è possibile con le teste che ci ritroviamo!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Beh una scelta obbligata ma che in effetti molti non avrebbero fatto...

Romina ha detto...

Credo che la Moratti abbia agito in buona fede, cioè senza secondi fini. Si era stancata, e con ragione, anche perché gli attriti con Sgarbi esistevano da molto tempo. Perciò, secondo me, ha fatto benissimo a scrivere quella lettera e a mandarlo via.

Sergio ha detto...

Ho visto la lista dei sottosegretari e Sgarbi non c'è!
Che sia la volta buona?
Ce ne saremo sbarazzati?

Romina ha detto...

Sergio@
Io me lo auguro davvero, perché è un soggetto insopportabile e inutile. E sto usando eufemismi, ovviamente.