martedì 30 settembre 2008

Federalismo ... ferroviario!

Questa mattina, dovendo recarmi a Udine, una volta entrato nella stazione di Venezia ho trovato una coda un po' lunga agli sportelli e, anche se ero in anticipo, decisi di acquistare il biglietto chilometrico che viene venduto presso l'edicola ed altri negozi nell'atrio della stazione stessa.
L'avevo fatto già altre volte.
Il cartello esposto avvertiva che si trattava di biglietti per fasce chilometriche fino a 200 Km; Udine si trova a 136 Km da Venezia.
Chiesto il biglietto, l'edicolante m'informa che non è possibile perchè Udine si trova in un'altra regione!
Che siano i primi effetti del ... federalismo?

9 commenti:

Aliza ha detto...

scoprirlo così quasi a tradimento sarebbe proprio brutto...hai chiesto spiegazioni?? in effetti io non so, in pratica, cosa ci aspetterà??
ciao A.

alfie ha detto...

ieri sera dei miei amici si sono messi a parlare del ponte di Venezia.. se non avessi mai visto il tuo blog mi sarei fatta la classica figura dell'ignorante che non sapeva della nuova costruzione!! grazie!! comunque almeno non ti hanno risposto che è in un altro stato!!!:)

stella ha detto...

Certe notizie proprio non le concepisco.
Ami la lettura? Vieni da me!

Sergio ha detto...

@Aliza: al mio "perché?", l'edicolante mi ha risposto che erano nuove disposizioni; d'altra parte lui è lì solo da tramite.

@Alfie: quando faranno lo "stato federale" avremo questo ed altro!!!

@Stella: qui non si tratta di notizie, ma di decisioni prese non si sa a quale livello. da un giorno all'altro è così e basta.

stella ha detto...

Sostituisci a "notizie "decisioni. Non mi sono espressa bene.
Scusami.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Non è federalismo. E' l'imbecillità nazionale delle FS...

Sergio ha detto...

@daniele: credo proprio che si tratti di disposizioni regionali. Le regioni sono interessate al trasporto ferroviario tanto che si vedono carrozze con la dicitura Regione del Veneto, ma anche Provincia Autonoma di Trento e così via.
Comunque sempre di imbecillità si tratta.

Giovanni Greco ha detto...

Anche. Comunque le ferrovie in Italia non sono certo nelle migliori condizioni.

Sergio ha detto...

@Giovanni Greco: è vero, le ferrovia in Italia sono messe male sotto ogni punto di vista come, ad esempio, l'ultima vicenda sull'ammissione dei cani, oltre i 6 Kg, nelle carrozze.