martedì 11 novembre 2008

La Costituzione Italiana

Quest’anno è stato ricordato, a vari livelli, il 60° anniversario della nostra Costituzione.

Il Comune di Venezia ha realizzato un volumetto contenente il testo della Carta Costituzionale per distribuirlo, almeno in parte, ai cittadini e, nello stesso opuscolo, ha inserito lo Statuto del Comune stesso.

Oltre che ad una produzione su carta stampata ha provveduto alla creazione del file, in formato “pdf”, scaricabile dal sito del comune.

Credo che sia stata un’operazione apprezzabile ed apprezzata, anche perché tutti coloro che hanno un testo della Costituzione in casa, molto probabilmente, lo hanno posizionato in qualche angolo remoto della libreria o di un cassetto.

Scaricandolo e posizionandolo sul “desktop” abbiamo tutti la possibilità di consultarlo in qualsiasi momento.

Ed è cosa buona e giusta!

Ed ecco il link dal quale scaricare il file:

http://www.comune.venezia.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/21794

7 commenti:

stella ha detto...

Ottima iniziativa!

Bisogna,però,metterla in pratica!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Quoto Stella, ottima iniziativa!

Magari la si potrebbe inviare per mail anche Mr Tessera....

Sergio ha detto...

@daniele: scherzi? Lui è stato "inviato" per migliorala!!!

Romina ha detto...

Mr Tessera non la conosce neanche: dovrebbe impegnarsi a leggerla e temo che non sia un gran lettore. Preferisce altri svaghi.
Al massimo legge i dati auditel, per vedere come vanno i programmi Mediaset.

Molto buona l'iniziativa, vado a scaricare il file.

Francesco ha detto...

Ciao, ti pregherei di venire nel mio blog affinchè tu possa leggere quello che l'attuale governo vuole fare con chi gestisce un blog, affinchè, nel caso fossi d'accordo, tu possa firmare la petizione on line per non far approvare questo scellerato decreto legge. Grazie. Buona giornata. Francesco

Sergio ha detto...

@francsco: intanto non si tratta di un decreto, ma di una "proposta di legge", poi non è iniziativa di questo governo (lo sai che non sono dalla loro parte) ma arriva dalla precedente legislatura.
C'è un blog tecnicamente preciso che tratta del diritto nelle nuove tecnologie. lo indico nella "lavagnetta" a fianco

sirio ha detto...

Scarico subito il file,grazie Sergio!

Buona serata.