venerdì 13 giugno 2008

INTERCETTAZIONI: approfondiamo l’argomento

Sul DdL (prima, però, era stato impostato come un DL) ho già trattato su un post di alcuni giorni fa, soprattutto per evidenziare come “voci false e tendenziose”, ma autorevoli, avevano cercato di portare l’opinione pubblica in una direzione (favorevole) piuttosto che in un’altra. Era stato divulgata una percentuale di spesa per le intercettazioni del 33% che, fatti i debiti calcoli, risulta essere, invece, del 2,91%.

Io ha trattato in particolare sull’argomento suddetto, ma il “fatto” ha interessato parecchi “blogger” che, in un modo o in un altro, si sono dichiarati contrari alle nuove prese di posizione del governo.

Poiché trovo riduttivo riassumere quanto gli stessi hanno scritto vi rimando ai relativi “link” dei due che fanno parte dell’elenco qui a fianco; naturalmente, non sono gli unici, ma, per non disperdervi in mille rivoli, vi indico solo questi:

Giovanni Greco, che trovate al “link” http://www.giovannigreco.eu/dblog/articolo.asp?articolo=209

Romina, ha, invece, dedicato due post all’argomento: il primo al "link" http://intersezioni.awardspace.com/2008/06/12/il-ddl-sulle-intercettazioni-telefoniche/, ma anche un altro http://intersezioni.awardspace.com/2008/06/13/il-ddl-sulle-intercettazioni-le-critiche-di-di-pietro/ nel quale riprende il pensiero dell’on. Di Pietro che, come si sa, è in prima linea a combattere questa “riforma”!

Se poi volete saltare i “blog”, ma vi consiglio di non farlo, e volete accedere alle critiche del suddetto onorevole, andate a questo “link”: http://www.antoniodipietro.com/2008/06/giustizia_imbavagliata.html

A questo punto penso che sarete anche voi dell’opinione di firmare la petizione contro questa nuova norma che andrebbe ad imbavagliare la giustizia per l’interesse di pochi e conosciuti individui.

Ed allora per firmare andate a questo “link”:

http://firmiamo.it/sialleintercettazioni

Grazie!

5 commenti:

Toni ha detto...

Basterebbe citare il vecchio detto:"Male non fare, paura non avere". Sicuramente mi seccherebbe essere intercetato, ma poi penso all'uso che si potrebbe fare di queste intercettazioni: non riesco ad immaginare niente di pericolosp per me, dal momento che non compio nessun reato. Certamente sarebbe molto costoso controllare tutti i cittadini Italiani, ma nessun giudice è cosi stupido da pensare di farlo. Un'altra cosa è la divulgazione di notizie derivanti dalla intercettazioni.Questo fenomeno deriva dalla necessità dei giornalisti di divulgare notizie, permettendosi talvolta di gonfiarle e travisarle.In questo caso però si dovrebbe cercare il giudice che ha favorita la fuga di notizie. Il che avviene molto spesso.

stella ha detto...

Intercettazioni sì per reati gravi,per evitare di accusare degli innocenti...

Sergio ha detto...

@ Stella: e quali sono i reati gravi?

I falsi in bilancio e gli imbrogli societari che portano ai disastri Parmalat, alle scalate bancarie ed altro, sono reati gravi?

Per mi lo sono!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Petizione già firmata :-)))

Sergio ha detto...

@Daniele: grazie! e speriamo che serva a qualcosa.