mercoledì 14 aprile 2010

Ancora sulle mense negate ai bambini i cui genitori non pagano le rette

Avrete letto le notizie che in due comuni del nord, Montecchio Maggiore in provincia di Vicenza e Adro in provincia di Brescia, governati dai leghisti, hanno negato la mensa ai bambini i cui genitori non pagavano le rette.
Di questo, riferendomi a Montecchio, ho scritto su un post alcuni giorni fa; sul caso di Adro, invece, mi riferisco oggi segnalando che un benefattore ha rilevato il debito, ha voluto restare anonimo, ma ha voluto lasciare una lettera che potrete leggere cliccando qui.
Leggetela e mettetevi nei panni degli amministratori di questi due paesi: come vi sentireste?

4 commenti:

sirio ha detto...

Se fossi io un amministratore di Adro o Montecchio mi sarei già dimesso per la vergogna.
Mi ha fatto molto piacere sentire che una mamma "straniera" abbia sentito la necessità di ringraziare l'anonimo benefattore.

In bocca al lupo per il concerto!

Aldo ha detto...

Queste situazioni si molteplicano sempre di più e nessuno reagisce. Anche da noi, in Svizzera, ne succedono tante. Per riccordo la votazione sui minaretti...
Quest'anonimo di Adro si merita un grande applauso per il suo coraggio.

Toni ha detto...

Bravo quel cittadino di Adro! ! !
Non capisco però come, dopo tutte quelle domande che si è posto, abbia votato Formigoni.

stella ha detto...

Eppure ce l'hanno col benefattore...non capisco proprio...