martedì 15 aprile 2008

Vini velenosi

Un blog che frequento, quello di CoRobi, riprendendo i recenti fatti di cronaca sul vino adulterato e dannoso, ha pubblicato l’elenco delle ditte che hanno lavorato e immesso nel mercato 70 milioni di litri di vino, più veleno che vino.

Una di queste era già stata condannata 22 anni fa con lo scandalo del vino al metanolo che fece anche dei morti.

A parte il fatto che non capisco come questa ditta abbia potuto riprendere a lavorare, spero che la magistratura proceda alacremente nell’inchiesta e nelle punizioni che dovrebbero essere esemplari.

Comunque, per tutelarsi, è bene portare con sé l’elenco di queste ditte in modo da controllare le etichette al momento di acquistare qualche bottiglia di vino.

Stampatevi l’elenco che segue:

Le quattordici cantine che secondo il pm hanno acquistato il vino sotto inchiesta

Vinicola Marseglia -Ortanova (Foggia)

Cantina Sgarzi -Castel San Pietro (Bologna)

Cantine Soldo - Chiari (Brescia)

Cantine Borgo San Martino - La Morra (Cuneo)

Morettoni Spa - Santa Maria degli Angeli (Perugia)

Acetificio Pontiroli - San Felice sul Panaro (Modena)

Nuova Commerciale - Ovada (Alessandria)

Coppa Angelo & f. snc - Doglieni (Cuneo)

Vinicola Santa Croce - Monteforte d'Alpone (Verona)

Azienda Agricola Rizzello spa - Cellino San Marco (Brindisi)

Cooperativa tre produttori - Latiano (Brindisi)

Casa Vinicola Poletti - Imola (Bologna)

Sarom Vini srl - Castel Bolognese (Ravenna)

Cantina Campi - Seclì (Lecce)

Per maggiori notizie leggete l’articolo dell’Espresso, cliccando qui.

1 commento:

giadatea ha detto...

prenderò nota, un paio di questi sono della mia zona