sabato 2 febbraio 2008

2 febbraio ... la Candelora

Oggi, 2 febbraio, si celebra la “Presentazione del Signore” detta anche “Purificazione di Maria”, ma, popolarmente, viene chiamata la “Madonna Candelora”.

Ed a Venezia, e nel Veneto, c’è un antico detto che recita:

“A la Madona Candelora

de l’inverno semo fora,

ma se piove o tira vento

de l’inverno semo drento”

Ed oggi, a Venezia … piove!

A Venezia siamo anche in pieno carnevale ed i commercianti, anche perché con la pioggia arriva meno gente, dicono: “Carnevale bagnato, carnevale … sfortunato”.

Ad ognuno il suo proverbio!

5 commenti:

corobi ha detto...

...Ognuno poi è bravo a girare i proverbi a proprio piacimento ! Ma siamo sicuri che sarà davvero così sfortunato, con tutti quei turisti costretti a ripararsi al chiuso da qualche parte per evitare la pioggia ? Ma certo qualcuno troverà il modo di lamentarsi comunque...

gianluca ha detto...

da figlio di commerciante devo dire che la pioggia è una sfortuna, da ambientalista devo dire che la pioggia è = alla vita!
da cassinate devo dire che un acquazzone a cassino non farebbe male, perché escono solo deficenti con spranghe e uova!!! ciao

Sergio ha detto...

@ corobi: Sole o pioggia, i commercianti e gli esercenti veneziani si lamentano sempre.

@gianluca : i deficienti, magari senza spranghe e uova, ci sono anche a Venezia.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Conoscevo il detto (quello in veneto alludo ovviamente)!!!

Ok dopo questo momento in effetti abbastanza sciocco di euforia lol, sul resto non mi pronuncio. Anche perhcè cmq i turisti ci saranno lo stesso e quindi compreranno cmq sempre che i prezzi di quei commercianti non siano magari un po' ritoccati per spennare il turista.... In tal caso se la sono cercata.

Sergio ha detto...

@ daniele: La stampa locale ha riportato che l'afflusso dei turisti, nell'ultima domenica di carnevale, è stato il 50% di quello dell'anno scorso.
Il fatto che il culmine del carnevale fosse ad appena un mese delle festività natalizie e che piovesse ha scoraggiato a molti la gita a Venezia.
I ritocchi dei prezzi, in queste occasioni, sono di abitudine.
Comunque piangono sempre!