lunedì 7 settembre 2009

Lungo post "estivo" e "vacanziero"

PREMESSA
Da metà giugno mi sono trasferito a Raveo, in Carnia, dove non ho la possibilità di collegarmi ad internet e, quindi, neppure quella di aggiornare il mio blog.
Allora ho pensato di scrivere egualmente dei post e di pubblicare gli stessi al mio rientro a Venezia, ai primi di settembre.

23 giugno – Considerazione sulle elezioni
Ho appreso i risultati delle elezioni sia europee che provinciali: un disastro! Ho perso su tutta la linea. Quello che più mi dispiace è che la provincia di Venezia è passata in mano ai leghisti; questo proprio non mi va giù. Avere una presidente di questo movimento, che nella mia città di Venezia è in assoluta minoranza, sul Canal Grande è una delle cose che proprio non mi aspettavo; e questo tutta colpa dei “campagnoli”, cioè di coloro che stanno in … provincia e non nel capoluogo dove, invece, il presidente uscente ha raggiunto –nel centro storico- il 58%.
Ora ci attendono (nel 2010) le elezioni comunali: auguri! Io ho comunque fiducia!
I risultati di un’altra elezione, quella del piccolo comune di Raveo, dove mi trovo a soggiornare, sono invece stati di mio gradimento in quanto la maggioranza uscente, guidata dal giovane Sindaco Daniele Ariis, ha stravinto, già al primo turno, con circa il 75% dei consensi. Anche se nei piccoli comuni le liste non sempre sono legate ai partiti nazionali, questa di Raveo è una maggioranza di centro-sinistra e, cosa più importante, è contraria all’apertura di una cava di gesso nel suo territorio. Allo stato attuale è in piedi un ricorso al Consiglio di Stato da parte della ditta che vorrebbe sfruttare una parte del territorio, ricorso che è l’ultima mossa dopo i diversi pareri negativi già ottenuti. Le speranze che la faccenda si chiuda positivamente sono notevoli, anche per i risultati delle elezioni.
La storia e la documentazione della cava di gesso di Raveo si trova a questo” link”: http://www.piovesan.net/raveo …..

30 giugno – Nuvole

Avete mai passato un po’ di tempo a guardare le nuvole? Io lo faccio da molti anni, soprattutto quando mi trovo a Raveo, magari seduto in giardino. Mi riferisco, in particolare, a quelle nuvole che sembrano panna montata e che assumono, molto spesso, le più diverse forme: ed ecco vedere in cielo figure antropomorfe, zoomorfe, ma anche figure di personaggi fantastici. Proprio oggi ho intravisto in cielo … una strega, di quelle con il naso adunco; subito dopo sulla testa della strega si è formato un cappello, di quelli con la visiera, quelli dei vigili urbani. Un leggero spostamento della massa nuvolosa e la strega con il cappello da vigile diventa … un elefantino, Dumbo dalle orecchie smisurate. Per la cronaca, la proboscide era la trasformazione del naso della strega! La proboscide nuvolosa si stacca e la figura cambia ancora: questa volta si tratta del muso di un cerbiatto che diventa poi, cosa che mi capita molto spesso, nel profilo del mio cane Socrate.

Per facilitare le “visioni” socchiudo gli occhi, ma, comunque, ci vuole sempre una buona dose di fantasia.
Per la cronaca, ho provato anche a fotografare le nuvole nel momento in cui mi apparivano alcune forme, ma rivedendole non ho provato le medesime sensazioni.



4 luglio – Una grigliata in Valdie

È sabato e, come dice il proverbio, … non c’è sabato senza sole; dopo giorni di pioggia, con temporali accompagnati da grandine, finalmente una giornata di caldo e di sole. Ci voleva, anche perché era in programma una “festa”, una grigliata, in Valdie, un ampia conca prativa sopra il paese di Raveo, e l’occasione era il ringraziamento che la maggioranza eletta voleva esternare ai propri elettori ed ai propri sostenitori anche per quanta riguardava il “NO alla cava”.

Ed io sono stato invitato proprio perché, con il mio sito (vediquanto scritto il 23 giugno) e con le mie lettere ai giornali, ho sempre sostenuto il NO ALLA CAVA.
Giornata magnifica sia dal punto di vista meteorologico (solo sul tardo pomeriggio, a festa conclusa, un temporale ha chiuso la giornata), ma anche per il festoso conversare, per il ritrovarsi con le vecchie conoscenze e per i nuovi incontri.
Buona la grigliata, la polenta ed il vino! Si sa, tutti i salmi finiscono in gloria!


16 luglio – Tormentone di inizio luglio
Era buona norma, ma penso che lo sia anche oggi, essere presentato da due iscritti (o soci) al fine di potersi associare a qualsiasi forma di associazione, anche di quelle politiche che prendono il nome di partiti. Ora, se fosse stata chiara, anche ai giornalisti ed agli adepti degli altri partiti, l’esistenza di una simile norma, non sarebbe successo tutto quel pandemonio –forse creato ad arte- a seguito dell’autocandidatura di Beppe Grillo a segretario del PD.
Per essere segretario di un partito bisogna, innanzitutto, appartenere a quel partito; e già qui, come si suol dire, … “casca l’asino”! Il comico genovese non era, al momento della sua autocandidatura, iscritto al PD e, quindi, non poteva e non può pretendere una simile ca … volata.
Ma anche se volesse iscriversi dovrebbe seguire la prassi descritta più sopra alla quale bisogna specificare che ogni iscrizione viene vagliata da una commissione interna del partito, anche a livello locale. Questa commissione, che prende il nome di “probiviri”, non avrebbe dovuto e non deve accettare l’iscrizione di Grillo per due semplici motivi; in primo luogo, da sempre, questo personaggio ha sbeffeggiato –è il suo mestiere- il partito ed i suoi uomini dicendone di tutti i colori anche in modo “poco consono” per chi vorrebbe diventare il segretario di un partito. Apro una parentesi: forse a qualcuno questo modo di agire e di parlare, una volta detto “da caserma”, può anche andar bene, tanto siamo stati abituati dal primo ministro, tessera P2 n.1816 (è stato il primo ad offendere gli avversari e coloro che avrebbero votato per gli avversari). Chiusa la parentesi!
Un’altra ragione per non iscriverlo è data dal fatto che questo personaggio, nel suo blog, ha detto il falso (data l’affluenza a questo sito, potrebbe essere definito “falso in atto pubblico”). Basterebbe anche solo questo fatto per far sì che non possa essere accettato all’interno di un partito.
Quando ha detto, o scritto, il falso? Per chi ha la memoria corta ricordo la “lettera di Benedetto XVI” al comico genovese di un po’ di tempo fa. Una lettera che, al solo leggerla, era palesamente falsa e che fu fatta intendere, ai molti gonzi che frequentano il suo blog, come veritiera. (VEDI mio POST al link http://sp1938.blogspot.com/2007/01/beppe-grillo-ed-il-suo-post-falso-la.html
Alle risposte negative, circa l’iscrizione al PD, il Grillo dice: “Vuol dire che mi iscriverò alla P2!”.
Bene, vuol dire che si troverà in buona compagnia con … “tessera P2 n.1816”!!!


18 luglio – Concerto d’0rgano

Questa sera sono andato ad ascoltare l’esecuzione di un organista che si esibiva nella chiesa parrocchiale di San Floriano in Raveo. Non c’era molta gente, vuoi perché il paese è piccolo, ma anche perché fa veramente fresco e, quindi, penso che, data la temperatura, la gente non abbia avuto molta voglia di uscire di casa. Peccato per loro che hanno perso l’occasione di ascoltare della buona musica nell’esecuzione del M.o Devis Formentin.
Sette i brani eseguiti, in tutto cinquanta minuti; in particolare ho apprezzato e gradito il “Concerto ottavo” di Pietro Morandi per la sua “coralità”, lo “Jubilate Deo a 8 voci” di Giovanni Gabrielli, per lo stesso motivo e la “Fuga” di Benedetto Marcello per l’armonia quasi “moderna” del brano.
Ovviamente i due pezzi di Bach avevano qualcosa di diverso, qualcosa “di più”.
Una cosa non mi è piaciuta molto: la sostituzione di tre brani (su sette) con altrettanti, rispetto al programma ufficiale già stampato. Non capisco perché un artista, ma spesso anche qualche coro (torno sempre alla musica che più mi sta a cuore), debba fare delle sostituzioni ad un programma che lui stesso ha proposto senza darne spiegazione al pubblico.
Ma andiamo oltre.
Lo strumento suonato nella chiesa di Raveo, di fine ‘700, sembra costruito da certo Giovanni Battista De Corte, è stato donato alla parrocchia -e sistemato nella vecchia chiesa nel 1835- da Teresa Bonanni, nubile e di agiato stato economico; fu, a fine ‘800, sistemato nella nuova chiesa sopra il portale d’ingresso. Un primo restauro venne eseguito dalla ditta Bianchi di Udine nel 1925 e, nell’occasione, fu sistemato nel coro posto nella parte destra, in alto, del presbiterio; il restauro più recente è del 1987, dopo il terremoto del 1976, e fu eseguito dalla ditta Zanini di Codroipo (Ud).
Desideravo sottolineare che nel paese di Raveo (circa 400 abitanti) non vi sono molte occasioni per ascoltare della musica diversa da quella che ci propina la televisione e queste occasioni sono concentrate nei mesi di luglio ed agosto ed io, in genere non manco mai.
La prossima sarà quella di un concerto di organo e fisarmonica che, all’apparenza può sembrare un abbinamento un po’ strano, e sarà una delle tante manifestazioni artistiche nell’ambito di “Carniarmonie” (www.carniarmonie.it) una rassegna di musica, di generi diversi, che ha luogo, sempre nei mesi estivi, in vari comuni della Carnia in spazi sacri e non, a volte sconosciuti e dimenticati, il che permette anche di riscoprire e valorizzare il passato.

26 luglio – Cosa mi aspettavo di ascoltare oggi.

26 luglio è il giorno dopo il 25 luglio. Bella scoperta!
Perché ricordarlo?Semplice: il 25 luglio del 1943 il cav. Benito Mussolini veniva arrestato e con questa azione si concludeva la storia del fascismo, almeno nell’Italia centro-neridionale; insomma, era l’inizio della fine.
Cosa m’aspettavo oggi? A 66 anni di distanza avrei desiderato, ascoltare in un giornale radio, che un altro cavaliere, fosse stato costretto, anche dai suoi, a dimettersi ed a ritirarsi a vita privata, per il bene suo, ma soprattutto per il bene nostro.
Purtroppo non è successo, ma io aspetto sempre quel giorno.

Oggi, invece, sono arrivati i miei quattro nipotini e, quindi, con la loro presenza mi è impossibile continuare con questo “post” estivo.

5 commenti:

Sacco ha detto...

Grazie per la gentilezza. Ho inserito il tuo blog nel blogroll di "Ricette Blog". Un saluto!

sirio ha detto...

Grazie Sergio, mi hai fatto rivivere l'essenza delle tue vacanze.Mi ha fatto molto piacere risentirti parlare di musica, di ambiente...e di nuvole, così come di un certo 25 luglio...in sordina, per non dire in totale silenzio!
Come te aspetto una "abdicazione" (piuttosto difficile) o, meglio, una caduta...

Ciao, un caro saluto.

Romina ha detto...

Quello che più mi dispiace è che la provincia di Venezia è passata in mano ai leghisti; questo proprio non mi va giù.

Dispiace anche a me, pur non essendo veneziana. Ho l'impressione che i leghisti faranno altro bottino.

Socrate è davvero bellissimo!
Ed è bellissimo anche il post sulle nuvole. :)

Aliza ha detto...

ecco ci siamo messi al passo...ho condiviso con te il dispiacere della vincita del campagnoli...alla Provincia...è stato disgustoso. Nel mio paese la campagna elettorale è stata fatta a suon di "festa dello spriz..."
ti saluto A

Sergio ha detto...

@Sirio: anch'io aspetto la caduta che spero sia ... brutta! Lasciatemi almeno sognare.

@Romina: altro bottino? spero proprio di no.

@Aliza: "festa dello spriz" e questo perché nessuno ha delle vere idee, soprattutto buone idee.