venerdì 1 gennaio 2010

I campanili di Venezia

Inizia un nuovo anno e, per tutti, è anche il giorno delle speranze; infatti tutti sperano in un anno migliore di quello passato, e, sperare è buona cosa.
Ma sperare soltanto, senza impegnarsi, è poca cosa. 
Ed io ho iniziato quest'anno senza tanti festeggiamenti, ma con tante speranze e mi sono preso anche i miei piccoli impegni. 
Ad esempio, per quanto riguarda il web, ho iniziato una nuova sezione del mio sito: si tratta de "I campanili di Venezia".
Era già un po' di tempo che avevo scattato una serie di fotografie e le avevo accantonate anche per altri impegni. Ora, però, mi sono impegnato -soprattutto con me stesso- a pubblicarle sul mio sito ed ho iniziato proprio oggi, il primo giorno di quest'anno che, a Venezia, non è iniziato -almeno per quanto riguarda il fenomeno dell'acqua alta- molto bene. 
Intanto mi sono limitato al primo sestiere, Cannaregio, con l'impegno di caricare a breve, -dando alcune informazioni storiche ed artistiche-  anche gli altri cinque sestieri, senza tralasciare alcune foto riguardanti i campanili delle isole della laguna veneziana.

I campanili fotografati, almeno per quanto riguarda il centro storico, sono tutti; le immagini sono riprese dalla pubblica via e, pertanto, essendo le calli di Venezia ambienti ristretti, non tutti i campanili sono ripresi nella loro completezza. 
Spero, comunque, di aver fatto un bel lavoro e invito tutti coloro che vorranno visitare questa sezione del mio sito ad inviarmi le loro critiche ed i loro suggerimenti. Grazie.
Il link del mio sito è: http://www.piovesan.net e la sezione si chiama "I campanili di Venezia".


Aggiornamento del 2 gennaio 2010:
Quest'oggi ho inserito anche il sestiere di Castello 

Aggiornamento del 5 gennaio 2010:
Come regalo della Befana ho aggiunto i campanili del sestiere di Dorsoduro.

Aggiornamento del 7 gennaio 2010:
Anche il sestiere di San Marco si trova in linea.

9 commenti:

Aliza ha detto...

mi piace ottima idea la seguirò con piacere, intanto tanti tanti auguri per quest'anno ormai. Ciao A

Toni ha detto...

E bravo el Sergio!
Ti ga scominsià col paron de casa.
El campaniel ze forse, insieme coi possi,uno dei segni de Venessia. Vissin a na cesa, sul sfondo de un campo o de un campielo, el ghe comunica a la zente una de le vocassion dei venessiani, che i ga fato dele cese meravigliose anca nele isolete più sperse de la laguna, comea Torcelo.
(No tradurme stavolta: lassa che i se sforsa de capir anca el dialeto de Goldoni, cussì come nialtri semo costreti a capir el napoletan e el romanesco).

sirio ha detto...

Una gran bella idea la tua!
La storia dei campanili è la medesima delle città dove sorgono.
Auguri quindi anche per questo nuovo impegno!

Un caro saluto.

Sergio ha detto...

@aliza: grazie e buon anno anche a te.

@toni: questa volta non traduco, però mi sembra che quella del Goldoni sia una lingua e non un dialetto.

@sirio: grazie per gli auguri.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Bravo hai fatto un bel sito! Ci torno di nuovo con più calma per vederlo nel dettaglio ma quel poco che ho visto mi é piaciuto.

Auguri Sergio!
Daniele

Sergio ha detto...

@Daniele: Grazie! Però non è ancora terminato; devo inserire ancora i campanili di altri tre sestieri e quelli di alcune isole della laguna.
Il lavoro non è solo fotografare, ma la documentazione da riportare ad ogni campanile e chiesa.
Ancora una decina di giorni e sarà completo.

Lupo ha detto...

E bravo tenente ti ga fato proprio un bel lavoro .......

Sergio ha detto...

@Lupo: Grazie 1000!

emilia ha detto...

non ho ancora visto i campanili, ma quando li vedo ti dico come trovo le foto :)