domenica 8 febbraio 2009

Leggi razziali di ieri e provvedimenti dei giorni nostri

Confronto fra le leggi razziali del 1938

ed i provvedimenti in preparazione ai giorni nostri


IERI

Regio decreto legge del 17 novembre 1938(provvedimenti per la difesa della razza italiana)

(art. 1 "il matrimonio del cittadino italiano di razza ariana con persona appartenente ad altra razza è proibito").

Nel luglio del 1938 fu istituita presso il Ministero dell'Interno la Direzione generale per la Demografia e la Razza (Demorazza), con il compito di provvedere al censimento della popolazione ebraica presente in Italia, e quindi di mantenere ed aggiornare un registro degli ebrei.


OGGI

Il disegno di legge sulla sicurezza votato dal Senato, prevede (art. 39, comma 1, lett. f) e art. 5) l'impossibilità giuridica per gli stranieri, che non siano titolari di un permesso di soggiorno in corso di validità, di contrarre matrimonio.

L'art. 44 del disegno di legge sulla sicurezza prevede l'istituzione presso il Ministero dell'Interno di un registro dei senza casa.

5 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

In effetti una certa similitudine esiste...

sirio ha detto...

Al lato pratico non è cambiato nulla...
da questo punto di vista mi sembra che si proceda come i gamberi!

Buona serata Sergio.

Sergio ha detto...

@Daniele e Sirio: ... e maroni ... querela!

Romina ha detto...

La schedatura dei barboni mi sembra un'autentica enormità. Da brividi.
Però il problema è un altro e grave: a tanti italiani va bene così e continuerà ad andare bene così.

Giovanni Greco ha detto...

Di chi la colpa di tutto ciò che sta accadendo in Italia?