giovedì 6 luglio 2006

TASSISTI ... FASCISTI!

“…le teste spesso rasate e le gambe e le braccia tatuate con il profilo di Benito Mussolini o il fascio littorio, …”

“… Un ministro della Repubblica, Fabio Mussi, estratto dalla sua automobile blu e poi minacciato e colpito con una manata che solo il dovuto rispetto ci impedisce di chiamare ceffone. Claudio Guaitoli, un fotografo che stava lavorando per il Corriere, colpito da calci e sputi e quindi inseguito. E poi cronisti accerchiati e minacciati, e poi ancora altri tassisti che avevano deciso di non aderire allo sciopero rincorsi e insultati. …”

“… «Siamo tutti/ terroristi...». Poi mettono su un cartello: «Taxi e moschetto, tassista perfetto». …”

“… Avvistato pure un tipo piuttosto noto nella leggendaria — per caos e intimidazioni d'ogni genere — stazione taxi dell'aeroporto di Fiumicino, un tipo con il simbolo della «X Mas» sull'avambraccio e che i suoi colleghi perbene hanno sinistramente soprannominato «P38». …”

“ … Gianni Alemanno, l'esponente di An che da quel piccolo palco ha arringato il popolo dei rivoltosi …”

“… Teodoro Buontempo, l'adorato «er pecora», pronto ad adoperarsi per far avere qualche bottiglia d'acqua ai manifestanti che assediavano Palazzo Chigi. …”

“ … Loreno Bittarelli, presidente dell'Uri, l'Unione radiotaxi italiana (quello, per capirci, che ammette orgoglioso: « So' de destra e ho organizzato la seconda marcia su Roma, embè? »), …”


Questi alcuni stralci di un articolo del Corriere (clicca qui per leggerlo interamente).

Ed ecco la conferma che i fascisti esistono ancora, anche se mascherati!
Nuova “marcia su Roma” e contatti con esponenti missini!
Ecco i nuovi fascisti, … i tassisti!

Basta ai privilegi a certe categorie!

2 commenti:

Gigliana ha detto...

Sì, bisogna che i privilegi di certe caste vengano meno nell'interesse dell'intera collettività, e non mi riferisco solo ai tassisti.Adesso scenderanno in sciopero anche gli avvocati. Il centrodestra soffierà ovviamente sul fuoco, come nel caso dei tassisti, di cui si servono solo per creare problemi al governo. Qualche deputato di FI ha persino già espresso il suo terrore sulla possibile introduzione, da parte dell'esecutivo, di una patrimoniale modellata su quella francese. Ma i francesi sono forse stupidi? Il problema è che qui in Italia molte caste di intoccabili non vogliono saperne di pagare le tasse e di perdere i loro privilegi feudali. Mi auguro che, per una volta almeno nella nostra storia, si cominci davvero a fare una seria lotta all'evasione. Sentiremo poi invocare gli indipendentismi contro lo Stato sfruttatore.

sergio ha detto...

Sono manifestazioni che assomigliano molto a quelle contro il governo Allende in Cile. Speriamo solo che non ci sia, anche da noi, un Pinochet!