sabato 19 febbraio 2011

Benigni e "Il canto degli italiani"

Ho visto solo alcuni passaggi della "performance" di Benigni perché giovedì sera ero occupato in tutt'altre faccende; ho letto, però, quello che hanno scritto i giornali (non tutti e, volutamente, non "La padania") ed ho constatato l'apprezzamento di molti. Fra i tanti articoli mi ha positivamente impressionato l'editoriale dell'"Avvenire",  a firma di  Marina Corradi, che consiglio di leggere cliccando qui.
Ovviamente, e me l'aspettavo, i leghisti si sono incavolati ed hanno espresso più o meno intelligentemente (più meno che più) il loro "pensiero".  Vedi, uno per tutti, questo articolo, sempre sullo stesso giornale.
Un'altra notizia, che viene da San Donà di Piave, ci informa che, nella riunione del consiglio comunale, nel momento di cantare il nostro inno, i leghisti sono usciti! Leggi qui.
Non aggiungo altro, se non che, ancora in ottobre dello scorso anno, avevo scritto qualcosa su "Il canto degli italiani".   

1 commento:

sirio ha detto...

Ho visto la strepitosa performance di Benigni, è stato sicuramente un vincitore oltre a Vecchioni.
Ho letto con interesse l'articolo di Marina Corradi, e sono assolutamente d'accordo con la sua esposizione dei fatti.
Non mi stupisce affatto che un'esigua minoranza non abbia apprezzato...ovviamente sono i soliti !!
Buona serata, un caro saluto.