domenica 2 maggio 2010

E a sunât


"E a sunât une di jespui, al a dat il ultim bôt" (E' suonata la prima campana del vespro, ha dato l'ultimo rintocco) . E' questo uno dei canti, una villotta friulana, più famosi e nel quale appaiono, sia nel testo, che nella musica, le campane. Fa parte del repertorio del Coro Marmolada nell'edizione armonizzata da Gianni Malatesta.
Musica e testo molto belli presentano, poeticamente, quella che poteva essere, qualche decennio fa, la fine della giornata in un paese, situazione che gli altri due versi completano con semplicità : "Jo us doi la buine sere, jo us doi la buine gnôt" (Io vi do la buona sera, io vi do la buona notte).
La situazione descritta dal canto ricorda altre contesti simili descritti, molto più degnamente, da due scrittori del nostro romanticismo, Alessandro Manzoni (1) ed Ippolito Nievo (2)

(1)                 "I promessi sposi" cap. VIII " … C'era in fatti quel brulichio, quel ronzio che si sente in un villaggio, sulla sera, e che, dopo pochi momenti, dà luogo alla quiete solenne della notte. Le donne venivano dal campo, portandosi in collo i bambini, e tenendo per mano i ragazzi più grandini. ai quali facevan dire le divozioni della sera; venivan gli uomini, con le vanghe, e con le zappe sulle spalle. All'aprirsi degli usci, si vedevan luccicare qua e là i fuochi accesi per le povere cene: si sentiva nella strada barattare i saluti, e qualche parola, sulla scarsità della raccolta e sulla miseria dell'annata.; e più delle parole, si sentivano i tocchi misurati e sonori della campana, cha annunziava il fine del giorno. …"
(2)                  "Il Varmo - Novella paesana" cap. I. " … e lunge lunge si schierano illuminate dal tramonto le torri dei radi paeselli donde si parte un suono di campane così affiocato per la vastità e per la distanza, da sembrare un coro di voci né celesti né terrene, nel quale alle preghiere degli uomini si sposino arcanamente le benedizioni degli angeli. …"

 
 

10 commenti:

Aliza ha detto...

che bello Sergio...complimenti!!

emilia ha detto...

la sorpresa è riuscita, caro Sergio, piace molto la canzone, ma puoi dirci come si chiama il tenore solista dai capelli bianchi l'ultimo a destra in prima fila?

Les Idées Heureuses ha detto...

Une prestation vocale chantée avec sensibilité et émotion.
Bravo à ce chœur uniquement masculin.
Martine de Sclos

Lupo ha detto...

e...... bravo Sergio un bellissimo post ben commentato!!!!

Sergio ha detto...

@aliza: ti ringrazio.

@emilia: in questo canto non ci sono solisti! In ogni caso il solista, in altri canti, è quello dietro e poi, nel nostro anbiente corale non ci sono "prime donne"; se è successo, è successo di tutto il coro.

@Les Idées Hereuses: un grazie particolare, visto che il complimento viene da una professionista della musica.

@Lupo: grazie, ovviamente per il secondo complimento, visto che per il primo te lo sei meritato anche tu!

Sergio ha detto...

@emilia: comunque, quello con i capelli bianchi (uno dei tanti) si chiama Luciano!

sirio ha detto...

Esecuzione bellissima è dir poco, complimenti anche per la presentazione che ci hai proposto!
Sergio, perchè non pubblichi un pò più sovente i video del tuo coro?
E' come essere lì, presenti...

Giovanni Greco ha detto...

Complimenti!

Sergio ha detto...

@sirio: grazie! Il suggerimento di inserire altri video è valido, però, solo uno ogni tanto.

@Giovanni: grazie!

emilia ha detto...

Scusami, carissimo Sergio, mi sembrava che quello fosse il solista :) ma sarà stata un'illusione sonora :)