mercoledì 11 marzo 2009

VERGOGNA ! ! !

Veneto. Per la Regione la crisi non c'è, maxi-premio da 15mila euro ai dirigenti

Treviso. Sanità, redditi da vip, ma esentati dal ticket perchè "poveri"

Indagine nell'Usl di Pieve di Soligo: 157 denunciati Professionisti con redditi da 500mila euro finti indigenti

Venezia. Gondolieri, scatta l'indagine sui beni: una decina di "pope" nel mirino

La Finanza: «Impossibile agire in modo diretto perché la categoria non è tenuta ad emettere documenti fiscali»

______________________________________________________

Questi alcuni titoli su “Il Gazzettino” di oggi

Cosa dobbiamo fare perché ci sia giustizia???

Dai dirigenti regionali che, in momento di crisi e quando si cerca di risparmiare su tutto, ottengono dalla giunta regionale del Veneto un superpremio, alle false dichiarazioni che permettono ai ricchi di esentarsi dal pagamento di un “misero” (per loro) ticket sulle prestazioni sanitarie ed infine ai gondolieri che, esentati anni fa -per grazia di Dio e volontà della nazione- dall’obbligo di rilasciare lo scontrino fiscale, fanno delle denunce dei redditi che, ad essere buoni, si possono definire “scandalose”.

Ed i politici stanno a guardare e, magari, approvano!

VERGOGNA!

E chiudo qui perché non vorrei eccedere!
____________________
Aggiornamento del 12 marzo, ore 11,30

Veneto. Maxi-premi, la Regione insiste: «Atto dovuto». Il Pd: «Ci pensi Brunetta»

Monta la polemica per le super- gratifiche ai manager
Lega e Fi: «Un errore». Giorgetti (An): «Premi giustificati»


____________________________________________________-

Aggiornamento 12 marzo, ore 16,30

Maxi-premi, i manager al Gazzettino:
«Quel bonus è un nostro diritto»

I dirigenti della Regione: «È il frutto della valutazione
della qualità del nostro lavoro nell'ultimo anno»

***

La risposta del direttore/ Meritocrazia?
Non c'entra, questo è un bonus politico

4 commenti:

chit ha detto...

Quando parlate di Brunetta ricordatevi sempre le parole della canzone di DeAndrè:
"... un nano è una carogna di sicuro, perchè ha il cuore troppo, troppo vicino al buco del culo!"

Sergio ha detto...

@CHIT: E' vero! A Venezia, quando insegnava a Ca' Foscari lo chiamavano il "nano cattivo".

Romina ha detto...

Non credo che la situazione migliorerà, visti gli interessi in gioco di tanti.
Il paese sta scivolando sempre più verso il baratro, senza contare la decadenza del senso civico ed etico.
Il discorso sarebbe infinito.

Saluti

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Credo che non sia una questione di statura fisica ma mentale purtroppo....