mercoledì 5 settembre 2007

La polenta

Durante il mio recente soggiorno a Raveo non sono stato sempre a guardare le nuvole comodamente "stravaccato" in giardino, e, neppure, ho sempre badato alla nipotina.
Spesso mi sono trovato in cucina, il più delle volte a cucinare qualcosa solo per me, molto semplice, ma anche per la "comunità" di parenti (non sempre fanno venire il mal di denti), ed allora mi cimentavo con la polenta.
Sono uno "specialista della polenta", almeno a detta di chi la ha assaggiata.
Non serve granché per fare una buona polenta: basta seguire poche regole.
Comunque, io la faccio così! (clicca qui per la mia "ricetta" esposta in una presentazione in PwP).

1 commento:

Toni ha detto...

Buona la tua polenta.So che in Friuli si usa farla pittosto soda.A me piace un po' morbida. Un ogni caso l'importante é la qualità della farina. Io uso quella di Storo.La conosci? Si mangia anche senza "tocio".
Provala